BASTA POCO
PER ESSERE

EROI

Proteggi te stesso e i tuoi cari.
Vaccinati, per un inverno
senza influenza.

Campagna per la vaccinazione antinfluenzale 2020-2021

BASTA
POCO PER
ESSERE EROI

Proteggi te stesso e i tuoi cari.
Vaccinati, per un inverno senza influenza.

Campagna per la vaccinazione antinfluenzale 2020-2021

Mi vaccino perchè?

  • Il vaccino è efficace e ben tollerato;
  • L’influenza e le sue complicanze possono essere tutt’altro che banali;
  • Riduco il rischio di contagiare le persone deboli a me vicine (anziani, bambini, persone affette da malattie croniche) nei luoghi di vita e di lavoro)

A chi è raccomandata
e offerta gratuitamente
la vaccinazione?

Soggetti di età pari o superiore a 60 anni

Soggetti dai 6 mesi ai 65 anni affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza:

  • malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio (inclusa l’asma grave, la displasia broncopolmonare, la fibrosi cistica e le broncopatie cronico ostruttive – BPCO)
  • malattie dell’apparato cardiocircolatorio, comprese le cardiopatie congenite e acquisite (inclusi gli obesi con BMI >30) diabete mellito e altre malattie metaboliche
  • malattie renali con insufficienza renale
  • malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie
  • tumori
  • malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV
  • malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale
  • patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici
  • patologie associate ad un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie (ad esempio malattie neuro- muscolari)
  • epatopatie croniche

Bambini e adolescenti sani in particolare nella fascia dai 6 mesi di età ai 6 anni

Bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale

Individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti

Donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano nel secondo e terzo trimestre di gravidanza

Persone che possono trasmettere l’infezione a soggetti ad alto rischio

  • Medici e personale sanitario di assistenza
  • Familiari e contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze
  • Soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse
    collettivo (forze di polizia incluse polizie municipali, forze armate, vigili del fuoco e personale della protezione civile, addetti poste e telecomunicazioni, volontari servizi sanitari di emergenza, personale di assistenza case di riposo, personale asili nido, insegnanti);
  • Personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (allevatori, addetti macellazione, addetti al trasporto di animali vivi, veterinari);
  • Donatori di sangue

Dove
si effettuano
le vaccinazioni?

  • Negli studi dei Medici di famiglia
  • Negli studi dei Pediatri di libera scelta per i bambini
  • presso i Medici di Sanità Pubblica nei poliambulatori e consultori dei distretti